×
la botanica di leonardo

La botanica di Leonardo: una connessione fra arte e natura

L’anno 2019 è anno di festeggiamenti e celebrazioni a Firenze! 500 anni fa, il mondo salutava uno dei più grandi geni dell’umanità e niente di più giusto che onorarlo della sua grandezza. A tal fine, la città ha organizzato diversi eventi che mostrano non solo la genialità, ma anche la versatilità di questa mente brillante, conosciuto e noto per essere il creatore della Gioconda, ma che è stato molto più di questo.

Leonardo ha apportato innumerevoli contributi al mondo, non solo per quanto riguarda l’arte, ma l’ingegneria, la letteratura e la botanica. E quest’ultimo è il tema dell’evento “La Botanica di Leonardo”, una mostra che delinea il contesto filosofico e tecnologico del tempo in cui visse Leonardo da Vinci al fine di approfondire il suo studio delle forme e dei processi del mondo vegetale, mettendo in evidenza le connessioni tra arte, scienza e natura e le relazioni tra le diverse sfere della conoscenza.

In un momento in cui la sostenibilità e l’ambiente sono temi molto importanti, quando la preoccupazione per il riscaldamento globale sono presenti in ogni emisfero, la mostra offre una prospettiva privilegiata su questi temi, con l’occhio di un uomo in anticipo sui tempi. L’immagine che ha tracciato nei suoi studi, secondo cui la scienza è inseparabile dall’arte e dalla tecnologia, è ancora oggi altamente applicabile, il che rende la visita ancora più interessante.

La forma geometrica del dodecaedro e il gelso sono i due simboli della mostra. Ma c’è molto altro da vedere. Ci sono elementi naturali e installazioni interattive intrecciate tra le pagine originali scritte da Leonardo. Dopo cinque secoli, la sua prospettiva offre ai visitatori un’opportunità inestimabile di reinterpretare il mondo di oggi, intrecciando il pensiero sistemico che ha suggerito nel secolo XVI con la conoscenza e la tecnologia ora disponibili a noi.

La Botanica di Leonardo

Museo di Santa Maria Novella

Fino al 15 Dicembre

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*