×
Heny Moore at Museo Novecento

Henry Moore al Museo Novecento

Tornano a Firenze le opere del grande Henry Moore. L’ultima volta che i suoi capolavori furono esposti in città fu nella memorabile mostra al Forte Belvedere del 1972, quando le sue famose sculture furono protagoniste di un’esperienza straordinaria e indimenticabile. Ora, al Museo Novecento, l’aspettativa è che, ancora una volta, le opere dell’artista conquistino i visitatori in un evento memorabile come quasi 50 anni fa.

La mostra “Henry Moore. Il disegno dello scultore”, che sarà visitabile fino al 18 luglio, è un omaggio al maestro con circa 70 disegni dell’artista insieme a grafiche e sculture. Nonostante queste opere sarà possibile approfondire la genesi concettuale e formale delle creazioni di Moore, attraverso l’analisi di alcuni temi iconografici ricorrenti, ad esempio, delle forme naturali come rocce, ciottoli, radici e tronchi. Ma non solo: animali, teschi e le mani stesse  dell’artista sono il fulcro della mostra.

 

Il legame con Firenze

Proprio al piano terra i visitatori del Museo Novecento affronteranno il famoso teschio di elefante proveniente dallo studio dell’artista. È un lavoro di anni, durante i quali Moore ha realizzato una serie di incisioni, che sottolineano l’analisi delle forme da vari punti di vista e con molteplici soluzioni formali.

La mostra rafforza ancor di più il legame dell’artista con la Toscana, dove sono ospitate molte delle sue opere. Il Guerriero, nel Chiostro di Santa Croce, è una di queste. Un’altra è la monumentale scultura in marmo nei pressi della città di Prato.

È importante dire che Firenze ha un ruolo fondamentale nella traiettoria di Moore come artista. Arrivò in città per la prima volta nel 1925 durante il suo primo viaggio di studio in Italia e fu allora che poté vedere, studiare e analizzare le creazioni dei grandi maestri del passato, tra cui Giotto, Donatello, Masaccio e soprattutto Michelangelo.

Era ora che la città rendesse omaggio allo scultore moderno che, durante il suo periodo nella culla dell’umanesimo nell’arte, cioè Firenze, e dopo, è stato capace di interpretare e sviluppare le lezioni apprese dai grandi maestri del Rinascimento.

 

HENRY MOORE. IL DISEGNO DELLO SCULTORE

18.01.2021 – 18.07.2021

MUSEO NOVECENTO

Piazza Santa Maria Novella 10, 50123 Firenze, Italia

INFO E TICKET OFFICE

Tel. 055 286132 / info@muse.comune.fi.it

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*