×
Mercato di San Lorenzo

Mercato di San Lorenzo

In molti conoscono già il Mercato Centrale di Firenze, un grande edificio ispirato all’architettura parigina nel quartiere di San Lorenzo che riunisce i migliori ingredienti della regione, oltre a ristoranti dove degustarli. È impossibile raggiungere questa meta gastronomica senza notare il Mercato di San Lorenzo, con le sue bancarelle disseminate per le vie che circondano il Mercato Centrale.

Al posto dei prodotti alimentari, nelle bancarelle troverai pelletteria, abbigliamento, accessori e souvenir di ogni genere. Ci sono centinaia di bancarelle (500) che espongono ceramiche, abbigliamento, cancelleria, souvenir e vari articoli in pelle, comprese borse, cinture, portafogli e giacche. Un consiglio: negozia il prezzo! Oltre ad essere divertente, potrai fare grandi affari a prezzi convenienti. Inoltre, una nuova normativa Fiorentina stilata dopo l’era Covid impone, entro il 2023, che i mercati del centro storico di Firenze dovranno vendere solo prodotti made in Florence, Tuscany, Italy; quindi, potrai essere sicuro di acquistare artigianato locale.

 

Il quartiere dei Medici

Passeggiare per San Lorenzo significa rivivere il tempo dei Medici, attraversando luoghi in cui la famiglia ha fatto la storia e trovando il mix tra sontuosi monumenti ed edifici e la semplicità delle bancarelle che da sempre ne fanno parte. Non possiamo sapere con certezza se intorno alla chiesa esistessero le bancarelle quando i Medici governavano Firenze, ma ci piace pensare che i fiorentini del passato spettegolassero sulla famiglia più potente dell’epoca mentre facevano la spesa per quelle stesse strade. Non è interessante immaginarlo?

Mentre la gente lavorava, faceva acquisti (probabilmente in Piazzale della Repubblica, dove si teneva il più grande mercato dell’epoca), e si intratteneva con la conversazione, i Medici lasciarono un’eredità che dura fino ai giorni d’oggi, come Palazzo Medici Riccardi, che è stato la casa di famiglia per decenni. Lì, a pochi passi dal Mercato San Lorenzo, si possono ancora ammirare gli splendidi saloni, nonché l’imponente Cappella dei Magi (ingresso in Via Cavour). E non è tutto. Il quartiere ospita anche la Basilica di San Lorenzo, cattedrale della città per tre secoli, la cui facciata è ancora incompiuta, il che la rende ancora più affascinante. C’è anche la Biblioteca Medicea Laurenziana, un edificio progettato da Michelangelo Buonarroti che ospita una delle più importanti raccolte di manoscritti al mondo; oltre alle Cappelle Medicee, straordinario mausoleo con le tombe monumentali di famiglia (incluso Lorenzo il Magnifico).

 

Cambio di posizione

Fino al 2013 le bancarelle del Mercato di San Lorenzo si estendevano da Piazza San Lorenzo a Via dell’Ariento e circondavano la Basilica di San Lorenzo. In quell’anno il Comune di Firenze decise che i banchi fossero spostati nel perimetro del Mercato Centrale, dove si trovano oggi. Il trasferimento è stato completato nel gennaio 2014.

Il Mercato di San Lorenzo è sicuramente il più tradizionale della città, ed è aperto dal martedì al sabato, dalla mattina alla sera, quando i venditori ambulanti trasportano le loro bancarelle ai magazzini locali, dove i banchi in legno riposano fino al mattino successivo, quando vengono trasportati di nuovo ai loro posti e si preparano per ricevere visitatori e residenti in un altro giorno lavorativo. Vorresti essere uno di questi visitatori? Ci piacerebbe averti come nostro ospite all’Antica Torre Tornabuoni.

 

Foto: http://www.storicomercatocentrale.it/ – Mercato di San Lorenzo in 1980

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*